8. Siamo tutti atleti?

8. Bisogna dunque chiedersi quanto del valore che i cristiani oggi attribuiscono alla rinuncia derivi da tale contesto culturale «laico». Privarsi volontariamente di qualcosa, astenersi, fare sacrifici funzionerebbe cioè come per gli atleti: purifica il corpo e rinforza la mente. Grazie al superamento di progressive difficoltà i muscoli si abituano alla fatica, la volontà viene sostenuta dall’esperienza e insomma di fatto si migliorano le prestazioni e si progredisce verso il risultato; ci si avvicina al record. Ma, quand’anche il fine fosse Dio, è davvero questo lo spirito dell’ascesi evangelica?

Tagged , , , , , , , .

Roberto Beretta, giornalista e saggista. Ha scritto una ventina di libri, tutti di argomento religioso, di «destra» (Storia dei preti uccisi dai partigiani , Il lungo autunno, controstoria del Sessantotto cattolico ) e di «sinistra» (Chiesa padrona , Le bugie della Chiesa ). L'ultimo è appena uscito e si intitola La santa puttana. È assessore alla trasparenza e alla sicurezza della sua città, Lissone, per una lista civica. Ha due figli e ancora una gran voglia di dire la sua.